articoli (forum) modulistica lavora con noi partners
Il primo ed unico portale per i finanziamenti a fondo perduto ed agevolati
home chi siamo bandi servizi f.a.q. suggerimenti contatti

forum

articoli di attualità sul mondo dei finanziamenti

articoli:
» LA SABATINI TER: FINANZIAMENTI IN BENI STRUMENTALI
» INCENTIVI FINALIZZATI ALL’INCREMENTO DELL’OCCUPAZIONE ATTRAVERSO IL SOSTEGNO ALLA RICERCA REGIONE MARCHE
» INCENTIVI FINALIZZATI ALL’INCREMENTO DELL’OCCUPAZIONE ATTRAVERSO ALLA CREAZIONE E SVILUPPO DI NUOVE UNITA’ PRODUTTIVE REGIONE MARCHE
» "PRESTITO D'ONORE" REGIONE MARCHE
» FINANZIAMENTI NAZIONALI PER LE IMPRESE 2017
» FINANZIAMENTI ED INCENTIVI BED&BREAKFAST E AFFITTACAMERE
» FINANZIAMENTI ED INCENTIVI PER APRIRE UN’ATTIVITA’ IN FRANCHISING
» FINANZIAMENTI ED INCENTIVI PER APRIRE UN’ATTIVITA’ IN FORMA SOCIETARIA
» FINANZIAMENTI ED INCENTIVI PER APRIRE UN’ATTIVITA’ INDIVIDUALE
» FINANZIAMENTI ED INCENTIVI PER APRIRE UN BAR
» FINANZIAMENTI ED INCENTIVI PER APRIRE UN RISTORANTE
» FINANZIAMENTI ED INCENTIVI PER APRIRE UNA GELATERIA
» FINANZIAMENTI ED INCENTIVI PER APRIRE UNA LAVANDERIA SELF- SERVICE
» FINANZIAMENTI ED INCENTIVI PER APRIRE UNA PIZZERIA
» FINANZIAMENTI ED INCENTIVI PER APRIRE UNA SPA O CENTRO BENESSERE
» FINANZIAMENTI ED INCENTIVI PER APRIRE UNA PALESTRA
» FINANZIAMENTI ED INCENTIVI PER APRIRE E-COMMERCE
» FINANZIAMENTI ED INCENTIVI PER APRIRE UN NEGOZIO DI ABBIGLIAMENTO
» FINANZIAMENTI ED INCENTIVI PER APRIRE UN ASILO - NIDO
» FINANZIAMENTI ED INCENTIVI PER AVVIARE UN ASSOCIAZIONE CULTURALE
» FONDO DI GARANZIA PER LE PMI: FINANZIAMENTI PER LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE
» BANDO INAIL: INCENTIVI PER LA REALIZZAZIONE DI INTERVENTI IN MATERIA DI SALUTE E DI SICUREZZA SUL LAVORO
» INCENTIVI PER L'IMPRENDITORIA FEMMINILE
» NUOVA AUTOIMPRENDITORIALITA’ – IMPRESE A TASSO ZERO
» SMART & START – SOSTEGNO ALLE START UP INNOVATIVE
» SELFIEMPLOYMENT – SOSTEGNO ALLA GENERAZIONE NEET E PROGRAMMA “GARANZIA GIOVANI”

FINANZIAMENTI ED INCENTIVI PER APRIRE UN ASILO - NIDO

NORMATIVA ITALIANA SU GLI ASILO NIDO

L’ asilo - nido è un servizio regolato da un notevole numero di leggi, di cui le principali sono leggi regionali. Una delle più importanti è sicuramente la Legge del 6 dicembre 1971 n. 1044 “ Piano quinquennale per l’istituzione di asili - nido comunali con il concorso dello Stato” con la quale è stato istituito in Italia l’asilo – nido come noi lo conosciamo tutt’ora, come si può evincere dalla suddetta legge lo scopo principale di questo servizio è quello di provvedere alla temporanea custodia dei bambini, per assicurare una adeguata assistenza alla famiglia e anche per facilitare l'accesso della donna al lavoro nel quadro di un completo sistema di sicurezza sociale. Un punto fondamentale di questa legge è quello di avere incentivato la realizzazione di asili nido comunali e di avere precisato e delineato quali debbano essere  i requisiti fondamentali per poter svolgere il lavoro di educatore.  Partendo da questo punto sono state inserite le varie  leggi regionali  che hanno ridefinito, regione per regione, parte delle caratteristiche degli asili nido e delle educatrici.

 

COME APRIRE UN ASILO NIDO ?

Aprire un attività di questo genere non è un impresa difficile poiché il settore dei servizi per l’infanzia è ricco di nuove opportunità, come:  asili nido nei luoghi di lavoro, baby parking condominiali, asilo in casa, micro – nido in campagna, ecc….

Oggi grazie a formule come il franchising  è possibile  offrire servizi di qualità con orari elastici e il tutto a prezzi non proibitivi. Infatti l’utilizzo di un marchio conosciuto che mette a nostra disposizione nome, garanzie, assicurazione, arredi e tutto ciò che serve per iniziare consente di ottenere notevoli risparmi rispetto al “ fai da te”. Inoltre vi è anche la possibilità di avvalersi di contributi pubblici e aziendali che permettono di ridurre l’investimento iniziale necessario per l’avvio dell’ attività. In questo senso va ricordato anche che esiste la possibilità di aprire asili nido in casa senza la necessità di costituire un impresa come società di persone o cooperativa , ma è sufficiente l’ apertura della partita Iva e l’iscrizione all’Inps come assistenti d’infanzia.  Ricordiamo ora quali sono le autorizzazioni e gli adempimenti burocratici necessari:  in primo luogo si deve possedere l’autorizzazione rilasciata dal Comune in cui si decide di avviare l’attività, la domanda per ricevere tale autorizzazione va presentata allo Sportello attività produttive e deve avere allegata tutta la documentazione necessaria ai tecnici per vagliare la richiesta cioè deve essere composta da :

 - Documento d’identità del richiedente;

 - Indicazioni sui mezzi finanziari a disposizione per l’apertura e l’avviamento dell’attività;

 - Metodologie didattiche che si intendono adottare e strumenti  a disposizione;

 - Planimetria dei locali;

 - Attestazione della polizza assicurativa per i minori e per tutti i dipendenti dell’attività.

L’ autorizzazione dura tre anni e la procedura per rinnovarla è la stessa usata per il rilascio.

Per quanto riguarda i locali in cui s’intende svolgere l’attività , questi devono possedere i certificati attestanti la presenza dei requisiti minimi delle condizioni igienico sanitarie dello stabile. Tali certificati devono essere rilasciati dalla Asl di competenza che accerta la salubrità degli ambienti e le condizioni igienico – sanitarie di tutti i mezzi necessari allo svolgimento dell’attività.

L’amore e l’interesse per l’infanzia devono essere al centro dell’attenzione di chiunque intenda aprire un asilo nido, ma la vocazione di per sé non è sufficiente  poiché è necessario essere in possesso dei requisiti professionali adatti, per tale motivo gli educatori devono quantomeno avere conseguito uno dei seguenti titoli di studio:

 - Laurea in pedagogia;

 - Laurea in Scienze della formazione primaria;

 - Laurea in Scienze dell’educazione;

 - Abilitazione magistrale conseguita in licei o istituti riconosciuti.

 

FINANZIAMENTI ED INCENTIVI PER APRIRE ASILI- NIDO

Per le seguenti regioni: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia sono previsti per l’anno corrente dei finanziamenti ed incentivi per l’apertura di nuovi asili - nido per ottenere contributi a fondo perduto per il 50% del finanziamento richiesto ed il rimanente 50% da restituire a tasso agevolato.

Per tutti coloro che sono o che non sono residenti in queste regioni è possibile accedere ai finanziamenti agevolati tramite la Sabatini bis.

Non si esclude inoltre la possibilità che possano esistere altri finanziamenti o incentivi per la propria regione.

 

COME ACCEDERE AI FINANZIAMENTI

Hai idea di aprire la tua attività?

Vuoi sapere qual è la migliore soluzione per te?

Hai bisogno di una consulenza fiscale, societaria e aziendale per la tua attività?

Vuoi sapere se esistono dei finanziamenti a fondo perduto per la tua Regione o per la tua attività?

Hai bisogno di persone che siano capaci di consigliare, redigere e presentare il bando di finanziamento?

Per qualsiasi informazione contattare lo staff di www.contributiafondoperduto.it, Sito specializzato in finanza agevolata. 

                                                                                                                    

                                                                                                               Dott. Paci Pierluigi

CONTRIBUTI A FONDO PERDUTO , VIA G.GABRIELLI 105, 61032 FANO (PU) | TEL. +39 0721 580431 | EMAIL info@contributiafondoperduto.it

© 2017 by www.contributiafondoperduto.it All rights reserved